Fieno Greco


Category: .

Descrizione prodotto

Descrizione

Il fieno greco, fa parte della famiglia delle Leguminose ed è coltivato principalmente nel Mediterraneo, in India, Egitto e Marocco. È una pianta annuale che può raggiungere i 6 cm di altezza e fa dei fiori che formano dei baccelli contenenti una ventina di semi, il nome deriva dal greco Trigonella foglie a tre angoli e foenum-graecum che sta proprio per fieno greco. E’ una delle più antiche piante medicinali, che risale addirittura ai tempi degli antichi egizi, greci e romani che lo utilizzavano come erba medicinale e culinaria. Semi e foglie sono ricchi di saponine steroidee (diosgenina, yamogenina), fitoestrogeni (vitexina, quercetina, luteolina), alcaloidi (trigonellina, genzianina), vitamine (PP, complesso B, A e C), lisina, triptofano, sali minerali(ferro, fosforo) e cumarine.

I semi di fieno greco presentano spiccate proprietà anaboliche, stimolanti neuro-muscolari, antianemiche e osteogeniche. Viene impiegato in particolare nel trattamento degli individui astenici, magri e dei convalescenti. E’ riconosciuta alla pianta un’attività galattogena con aumento della secrezione lattea ed un migliorato contenuto in proteine, grassi, zuccheri, minerali e vitamine.

Il fieno greco può aiutare ad aumentare il volume del seno in quanto contiene fitoestrogeni che stimolano lo sviluppo delle ghiandole mammarie. Possiede anche un’azione ipoglicemizzante, prove di laboratorio hanno dimostrato una diminuzione della glicemia postprandiale nell’uomo sia sano che diabetico. Risultati positivi sono stati ottenuti in uno studio condotto su pazienti diabetici non-insulino dipendenti.

I semi possiedono un’azione ipocolesterolemizzante, infatti, agendo favorevolmente sul metabolismo lipidico, regolano la concentrazione del colesterolo ematico.

I semi di fieno greco hanno anche un’azione epatotropa, dovuta alla presenza di fattori epatoprotettivi, e per questo il fieno greco è utile nella cura di quasi tutte le affezioni epatiche, dalla semplice insufficienza ai processi degenerativi. La colina previene l’accumulo di lipidi nel fegato e aumenta la sintesi epatica dei fosfolipidi.

E’ interessante l’uso del fieno greco in alcune osteopatie ad esempio nell’osteoporosi, nei disturbi della crescita o per aiutare il consolidamento delle fratture grazie alla presenza di alcuni fattori osteogenici (vitamina d, calcio, vitamina p).

I semi di fieno greco hanno sull’uomo un’azione afrodisiaca, aumentano infatti i livelli di ormoni maschili grazie alla presenza di un tipo di saponina chiamata fenuside.

Il fieno greco ha anche un’attività antinfiammatoria ed emolliente, è indicato nelle dispepsie, nella stitichezza cronica e nelle forme infiammatorie dello stomaco e dell’intestino.

Modo d’uso: 
Si consiglia di assumere da 2 a 4 capsule al giorno, al momento dei pasti, con abbondante acqua.
Ingredienti:
Fieno greco (Trigonella foenum-graecum) semi estratto secco, Fieno greco (Trigonella foenum-graecum) semi polvere micronizzata, Inuzyme® [Fibrazyme, maltodestrine fermentate; inulina; magnesio stearato vegetale].

Prodotti correlati

  • artiglio

    Artiglio del diavolo

  • riso

    Riso Rosso Fermentato

  • germe

    Olio di germe di grano

  • maca

    Maca